Come ottenere l’anticipo TFR per l’acquisto della prima casa: requisiti, importo e tempi

TFR ACQUISTO PRIMA CASA

Sommario

L’acquisto della casa è un obiettivo importante per molti contribuenti e rappresenta una delle principali motivazioni per cui gli italiani sono disposti a richiedere un finanziamento.

Tuttavia, l’anticipo del Trattamento di Fine Rapporto (TFR) per l’acquisto della prima casa è una delle poche finalità per le quali la normativa prevede la possibilità di utilizzare il TFR. Ma quando è possibile ottenere questo anticipo e conviene farlo? Quali sono i limiti imposti dalla legge?

La normativa sull’anticipo TFR è regolata dalla Legge 297/1982, dal D. Lgs. n. 252/2005 e dall’articolo 2120 del Codice Civile. Secondo questa normativa, solo i dipendenti assunti da almeno 8 anni presso lo stesso datore di lavoro hanno la possibilità di ottenere il TFR anticipato. L’erogazione dell’anticipo è consentita solo per una parte del capitale accantonato a titolo di indennità e può essere concessa solo una volta nell’arco del rapporto di lavoro.

Dato che l’anticipo TFR può essere richiesto solo una volta e solo per specifiche ragioni, questa opzione può non essere molto allettante per alcuni lavoratori. Inoltre, i tassi di interesse vantaggiosi offerti dai finanziamenti, come la cessione del quinto, spingono sempre più spesso i lavoratori privati a sottoscrivere un prestito invece di ricorrere all’anticipo TFR.

Chi ha diritto al TFR per l’acquisto della prima casa e in quali momenti

L’anticipo del Trattamento di Fine Rapporto (TFR) è un diritto solo se la richiesta di denaro soddisfa le condizioni previste dalla normativa. Ad esempio, per l’anticipo TFR per l’acquisto della prima casa, è possibile ottenere l’anticipo anche per altre finalità, ma solo se il datore di lavoro dà il proprio consenso e soddisfa le esigenze del lavoratore.

Ci sono anche dei limiti che il datore di lavoro deve rispettare. La legge infatti prevede soglie massime per l’azienda in termini di numero di lavoratori che possono richiedere l’anticipo TFR. In particolare, il datore di lavoro può concedere l’anticipo a non più del 10% dei lavoratori che ne hanno i requisiti, che a loro volta non devono superare il 4% dei dipendenti totali dell’azienda. Questo è un modo per mantenere un certo livello di liquidità nell’azienda.

Inoltre, l’anticipo TFR viene concesso solo se il richiedente non ha in corso finanziamenti per cui il TFR viene utilizzato come garanzia e quindi è vincolato. Questo aspetto si deve considerare anche quando si confronta l’anticipo TFR con la cessione del quinto, poiché quest’ultima può essere richiesta anche da chi ha già un finanziamento attivo, a condizione che siano rispettati i limiti di legge per la rata di ammortamento.

Qual è l’importo e i tempi di erogazione dell’anticipo TFR per l’acquisto della prima casa

Quando si parla di anticipo TFR per l’acquisto della prima casa, è importante sapere che l’importo erogato può arrivare al massimo al 70% dell’indennità maturata al momento della richiesta. Per calcolare l’importo lordo erogabile, il lavoratore deve quindi considerare il valore del Trattamento di Fine Rapporto maturato alla data della domanda e calcolarne il 70%. Bisogna poi considerare una tassazione del 27% per trovare l’importo netto.

Spesso il capitale esigibile con l’anticipo TFR è inferiore a quello che si può ottenere con la cessione del quinto, anche se quest’ultima opzione prevede interessi. Tuttavia, se si lascia il TFR in azienda, esso continua a rivalutarsi nel tempo, il che significa che al momento della fine del rapporto di lavoro il dipendente riceverà una somma più alta, che potrebbe ripagare in parte le spese del finanziamento.

Le tempistiche per l’erogazione del capitale con l’anticipo TFR per l’acquisto della prima casa sono solitamente più lunghe rispetto a quelle di un finanziamento. Le procedure per la valutazione della richiesta di anticipo TFR possono richiedere diverse settimane, durante le quali il datore di lavoro verifica il rispetto di tutti i requisiti previsti dalla legge.

Pertanto, se si ha bisogno di liquidità in tempi brevi, la cessione del quinto rappresenta la soluzione più efficiente. Questa opzione viene solitamente approvata rapidamente e permette di ottenere denaro per finanziare l’acquisto della prima casa, senza bisogno di garanzie ipotecarie, utilizzando la propria posizione lavorativa come garanzia. Inoltre, essendo un prestito non finalizzato, la cessione del quinto offre totale libertà al beneficiario su come utilizzare il denaro.

Come presentare la domanda per ottenere il TFR per l’acquisto della prima casa e quali documenti allegare

Per richiedere l’anticipo TFR per l’acquisto della prima casa, è necessario inviare formalmente una richiesta scritta al datore di lavoro, tramite raccomandata. Nella richiesta vanno specificate le seguenti informazioni: le generalità del richiedente, la durata del rapporto di lavoro in corso e l’importo del TFR richiesto (espresso in percentuale). Online è possibile trovare facilmente modelli di fac simile per presentare la domanda.

Per ottenere l’anticipo TFR, il richiedente deve fornire tutta una serie di documenti che attestino la sua effettiva necessità di ottenere l’anticipo, che può essere richiesto solo per l’acquisto della prima casa o dell’abitazione da destinare a residenza di un figlio.

Ad esempio, sarà necessario produrre un atto notarile o un compromesso immobiliare per l’acquisto della casa, un’autocertificazione che conferma che il richiedente o il figlio per cui si sta acquistando l’abitazione non possiedono altre unità immobiliari e documenti che attestino la modalità di acquisto della casa (ad esempio, attraverso una compravendita da parte di un’impresa edile, la costruzione su terreno di proprietà o la partecipazione in una cooperativa per la costruzione dello stabile).

Se la richiesta è per l’acquisto di un’abitazione destinata a residenza di un figlio, sarà inoltre necessario fornire lo stato di famiglia per dimostrare il legame di parentela con il figlio cui è destinata l’abitazione.

Prestiti: ottieni fino a 75.000 €

Scroll to Top